Path, l’anti-social network.

Path, l’anti-social network.

In un’epoca caratterizzata da temini come “like, share, follow, tweet, status update, ecc” abbiamo bisogno di qualcosa che ci protegga? Se si, qualcosa esiste gia! Ecco un anti-social network.

L’idea è più che suggestiva e Path, il social nato nel novembre 2010 in California, sembra avere tutti i numeri che servono.

path 

Infatti Path è:

Anti-Facebook: Path è un ambiente intimo, un giornale personale da condividere con la tua famiglia e i tuoi amici più cari. Dave Morin, il CEO di Path, spiega in questa intervista alla BBC l’essenza della sua creazione partendo dalla teoria di Robin Dunbar: ”one person can only maintain around 150 stable friendships and acquaintances at any one time“. Dite quindi addio alle richieste d’amicizia fatte a cuor leggero e agli amici degli amici che Facebook vuole farvi aggiungere a tutti i costi.

Anti-Twitter: Path è un social privato, lontano dagli strilli dell’ultimissima news, dai trending topic globali e dalle maratone dei follow friday. Fa della non-ricercabilità un motivo di vanto e ti costringe a valutare con scrupolo chi, nella tua cerchia di conoscenze personali, si merita il fatidico add-as-a-friend. Non ci sono inseguiti, inseguitori e sedicenti influencer, ma solo amici veri.

Anti-Instagram: Path è un social multi-dimensionale, pensato per soddisfare tutti i bisogni comunicativi e non solo quello di dimostrare quanto sei cool. Cliccando sul magico “+” potrai postare, status, brani da iTunes, indicare dove ti trovi e con chi sei, scattare e postare fotografie, il tutto con una semplicità e immediatezza mai vista.

 

Provare per credere.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *